Il Vinacciolo

Ristorante e Pizzeria

Crudi di mare
Nel rispetto della normativa che prevede l'abbattimento di temperatura e la conservazione per almeno 24 ore a -20°, siamo lieti di proporre una selezione di crudi tra ciò che a nostro avviso esalta al meglio i sapori del regno di Nettuno. Salmone, tonno, calamari, scampi, baccalà e pesce bianco vengono serviti con un solo obiettivo: far rivivere il mare nella vostra bocca!

Spaghettoni con cicoli e ricotta di fuscella

Quasi una rilettura della napoletanissima pizza fritta in versione "primo piatto"... Cicoli di maiale e ricotta di fuscella. Una spolverata di pepe nero ne esalta ulteriormente il sapore partenopeo!

Tartata di tonno pinne gialle e zenzero


Il polpo va in campagna

Vi chiederete il perchè del nome di questo piatto... Immaginate un letto di una delicata crema di fagioli di Controne sul quale si adagiano dei vermicelli trattati tipo "aglio ed olio", ed una "coperta" di ragù di polpo... Sapori netti e distinti che alla prima forchettata creano un mix di aromi assolutamente delizioso

I Napoletani

Lo chef non dimentica le sue origini partenopee ed i sapori dei piatti che da piccolo gustava in casa dalla nonna. Ecco che da noi vuole far rivivere quei profumi, quei gusti di tanti anni fa... In funzione del suo estro propone a volte un ragù che ha "pappuliato" per ore ed ore, una genovese napoletana sia in versione classica che rivisitata con carne di agnello dell'Alta Irpinia, o una deliziosa pasta, patate e provola affumicata di Agerola oppure 'na bella zuppa 'e suffritto... chiedete cosa abbia preparato oggi!

Maialino e mala orcula

Per questo piatto dobbiamo ringraziare Eduardo de Filippo e vi spiego perchè... La sua commedia "Vincenzo de Pretore" recita cosi: "nu scippo duie lumini e tre cannele, era caruto o puorc dint e mmele, san Giuseppe 'o faceva rispettà". Da qui la geniale intuizione! Pasta con un ragù leggero di maialino nero casertano, con mele annurche, pesto di basilico e provolone del monaco DOP!